• fastcoffee.com
  • fastcoffee.com

IL CAFFE' TRA STORIA E LEGGENDA

    La scoperta del caffè

    La cultura del caffè risale all'undicesimo secolo, quando dal suo luogo d'origine, L'Etiopia; si diffuse in Arabia.Il nuovo „vino dell'Islam“ entusiasmò la gente per il suo effetto stimolante, simile in parte a quello del vino che il Corano vietavo loro di bere. La parola caffè deriva dall'arabo antico “Qahwah” (“lo stimolo”).

    Nella seconda metà del quindicesimo secolo il caffè si estese attraverso Mekka e Medina in tutto il territorio arabo fino a raggiungere nel 1532 anche il Cairo.

    Nella prima metà del sedicesimo secolo l'impero Turco era al suo massimo splendore. Questo consentì al caffè di diventare in Arabia, Asia minore, Siria, Egitto e in Europa sud orientale sempre più importante. Il primo Caffè fu aperto nel 1530 a Damasco successivamente nel 1532 ad Aleppo.

    Il caffè conquista l'Europa

    I primi sacchi di caffè furono portati in Europa occidentale da alcuni mercanti veneziani. Era il 1615 e di lì a poco questa gustosa e stimolante bevanda divenne molto popolare, e in tutte le maggiori città europee furono aperti i primi Caffè.

    Col suo solito senso pratico, la borghesia benedisse l'avvento del caffè poiché fungeva da “risveglio”, facendo tornare lucido anche il peggiore degli ubriaconi e trasformandolo in un solerte lavoratore. In seguito, i naviganti olandesi ed inglesi diffusero la pianta del caffè nelle rispettive colonie sparse in tutto il mondo.

    Quando, nel 1683, i turchi furono costretti a rompere l'assedio di Vienna, abbandonarono fuori dalle mura 500 sacchi di caffè. Un commerciante polacco, fiutato l'affare, li utilizzò per aprire il primo Caffè della capitale.

    All'espansione della bevanda seguì l'ampliamento della sua coltura. Alla fine del 17° secolo riuscì la coltivazione in serre. Una di queste piante fu donata nel 1714 a Ludovico XIV. a Parigi. Questa pianta segnò l'inizio di una coltivazione di milioni di piante del caffè.